FILCAMS

FEDERAZIONE ITALIANA LAVORATORI COMMERCIO TURISMO SERVIZI

La Filcams riceve su appuntamento

Contatti Tel. 049-8944273 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vigilanza privata, situazione insostenibile. Sindacati dal Prefetto.

16 Settembre 2022

Filcams Cgil, Fisascar Cisl e Uiltucs: “Carichi di lavoro insostenibili, retribuzioni da fame, sicurezza a rischio: sono sempre più frequenti coloro che lasciano il settore in cerca di occupazione in altri ambiti, meno pericolosi e più pagati”

Giovedì 15 settembre ha riaperto il tavolo nazionale per il rinnovo del CCNL che regola il settore, scaduto da ben 7 anni”

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 settembre, le Organizzazioni sindacali Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs, a seguito della richiesta di udienza avanzata nei giorni scorsi, sono state ricevute dal Prefetto di Padova, Dott. Raffaele Grassi, e dal Questore, Dott. Antonio Sbordone.

Contemporaneamente, un presidio di lavoratori e lavoratrici attendeva l’esito dell’incontro, preoccupati dalle condizioni di lavoro e dai rischi per la sicurezza di un comparto fortemente in difficoltà da molto tempo. Proprio oggi, giovedì 15 settembre, si riunisce il tavolo nazionale che riprenderà la difficile trattativa per il rinnovo del contratto che regola il settore, ormai fermo da ben 7 anni come le retribuzioni dei lavoratori, tra le più basse nel mondo del lavoro. A fronte di queste condizioni, sono sempre di più i lavoratori che stanno dando le dimissioni dal settore per ricollocarsi in altri meno pericolosi, con retribuzioni più adeguate al costo della vita e in grado di permettere loro di affrontare l’impennata di rincari a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi.

“Abbiamo denunciato – interviene Marquidas Moccia, Segretaria Generale della Filcams Cgil Padova – la mancanza di sicurezza sul lavoro per gli operatori dovuta al numero eccessivo di ore di straordinario che vengono richieste per sopperire alla mancanza di personale e ai pesantissimi carichi di lavoro che impediscono il rispetto delle procedure di sicurezza, esponendo così il personale a rischi sempre più frequenti e compromettendo la loro sicurezza psico-fisica”.

La conferma arriva dagli stessi lavoratori e dalla voce delle RSA, cioè le Rappresentanze Sindacali Aziendali, presenti nella delegazione ricevuta da Prefetto e Questore che hanno sottolineato come non si sentano sicuri mancando la formazione necessaria dei colleghi, in particolare quelli più giovani che, per inesperienza e mancanza di affiancamenti sul campo, non sono in grado di gestire situazioni di emergenza o possibile rischio. “Lavoriamo tantissime ore – hanno denunciato i lavoratori – sempre di corsa, con il pericolo costante di aggressioni anche con armi da fuoco, spesso affiancati da colleghi impreparati a gestire situazioni di pericolo e così da mettere a rischio la propria vita e quella degli altri. Non si tratta di un lavoro come un altro: qui la prevenzione parte dalla formazione dei lavoratori e dal rispetto delle procedure di sicurezza”.

“Questi lavoratori - dice Elena Vanelli, Segretaria Generale della Fisascat Cisl Padova e Rovigo – contribuiscono con il lavoro alla sicurezza del territorio e delle aziende, eppure sono sempre di meno e senza il giusto riconoscimento economico e professionale che gli spetta. Una guardia armata neoassunta percepisce uno stipendio di 1072 euro mensili lordi, i colleghi non armati ancora meno e arrivare a fine mese significa fare sempre straordinari. Oggi ancora più di prima il problema delle retribuzioni si intreccia con la sicurezza e questo è inaccettabile: la sicurezza va garantita sempre e comunque”.

“Si tratta di lavoratori – aggiunge Fernando Bernalda, Segretario Provinciale di Uiltucs Padova – soggetti alle dinamiche del mercato e ai cambi di appalto, dove la regola del massimo ribasso ricade sempre su di loro, sui carichi di lavoro insostenibili a cui devono sottoporsi e sui mancati aumenti delle retribuzioni. È un settore che strangola i lavoratori. Vogliamo aspettare che si verifichi un incidente irreparabile? Sono sempre più frequenti le aggressioni alle guardie e anche gli attacchi ai furgoni porta valori. Finora solo il sangue freddo degli operatori ha evitato il peggio. Ma ricordiamolo: un lavoratore impreparato e troppo stanco rischia di più”.

Il Prefetto Grassi ha ascoltato con attenzione e grande sensibilità le dichiarazioni delle rappresentanze sindacali, dichiarandosi pronto ad aprire un tavolo di confronto, anche di carattere tecnico, con le aziende del settore che operano sul territorio, visto che i temi salute e sicurezza non sono mai secondari ad altre condizioni. Anche il Questore Sbordone ha confermato l’attenzione al tema e ha anticipato che verranno attivati ulteriori controlli a fronte delle segnalazioni che arriveranno dai sindacati che, per parte loro, oltre a confidare dell’attenzione delle Istituzioni hanno ringraziato della disponibilità data confermando la volontà di procedere con tutte le azioni necessarie a tutela della sicurezza delle lavoratrici e lavoratori.

SEGRETERIA FILCAMS PADOVA

  • Marquidas Moccia
    Segretaria generale
  • Roger Kithima
    Segretario provinciale
  • Susanna Valentini
    Segretaria provinciale
  • Giorgia Marchioro
    Segretaria provinciale
  • Michele Martinello
    Segretario provinciale
  • Cristian Vicoletti
    Funzionario
  • Cecilia Michielotto
    Ufficio vertenze
  • Valentina Rizzo
    Apparato tecnico

FILCAMS NAZIONALE


16 Settembre 2022

Vigilanza privata, situazione insostenibile. Sindacati dal Prefetto.

Filcams Cgil, Fisascar Cisl e Uiltucs: “Carichi di lavoro insostenibili, retribuzioni da fame, sicurezza a rischio: sono sempre più frequenti coloro che lasciano il settore in cerca di occupazione in altri ambiti, meno pericolosi e più pagati” “Giovedì 15 settembre ha riaperto il tavolo nazional...
07 Giugno 2022

Pittarosso, richiesta di un nuovo concordato. Ieri l'incontro tra azienda e sindacati. Filcams Cgil: "Evitare l'Amministrazione Straordinaria"

Filcams Cgil Padova: “Dopo la revoca del Concordato, da parte del Tribunale di Padova, la situazione rimane incerta, nonostante l’ottimismo manifestato dall’azienda. vogliamo incontrare i commissari giudiziali responsabili della nuova procedura e chiediamo un tavolo, sia regionale che nazionale, ...
29 Aprile 2022

Lunedì 2 maggio lo sciopero nazionale degli addetti alla vigilanza privata

  Filcams Cgil Padova: “Uno sciopero inevitabile! Con un CCNL scaduto da quasi 7 anni e dopo l’ultima vergognosa rottura del tavolo delle trattative le lavoratrici e i lavoratori del settore della vigilanza privata – più di un migliaio nel padovano – non potevano che incrociare le braccia per di...
31 Marzo 2022

Filcams Cgil Padova: "Rottura Tavolo per il rinnovo del CCNL della Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari: circa mille gli addetti nel padovano che non vedranno nessun aumento in busta paga"

La Filcams Cgil Padova lancia l’allarme: “Il mancato rinnovo del contratto rischia di essere un colpo micidiale per il settore: a rischio servizi ormai diventati essenziali per le comunità” “Esiste un problema retribuzioni ed è enorme: la rottura del tavolo voluto dalle associazioni datoriali è ...

FILCAMS

Associa sul territorio nazionale i lavoratori che operano nel settore terziario privato (commercio, turismo, servizi): organizza i lavoratori dipendenti comunque occupati (in azienda o a domicilio, a tempo pieno o parziale, con rapporto continuativo o scadenzato o precario), i lavoratori associati in forme cooperative o autogestite.

 La Federazione Italiana Commercio Alberghi, Mense e Servizi, FILCAMS CGIL, è un sindacato di categoria della CGIL nato nel marzo nel 1960 dall’unione della FILAM (Federazione Italiana Lavoratori Alberghi Mense e Termali con la FILCEA (Federazione Italiana Lavoratori del Commercio e Aggregati).

La FILCAMS CGIL svolge un’attività di tutela dei lavoratori a livello sindacale mediante stipula dei contratti nazionali di lavoro, assemblee sindacali, contrattazione territoriale e aziendale, gestione dei fondi previdenziali e iniziative varie. Inoltre offre ai lavoratori supporto per altri tipi di servizi: informazioni contrattuali e legislative, controllo dei prospetti paga, impugnazione del licenziamento, domanda per indennità di disoccupazione, vertenza di lavoro o assistenza legale di diverso genere.

 In particolare, la FILCAMS CGIL organizza e rappresenta tutte le lavoratrici e i lavoratori dipendenti (operai - quadri - tecnici - impiegati)occupati nei seguenti settori: Terziario (Agenti Immobiliari, Agenti e Rappresentanti, Grande Distribuzione, Coop Consumo, Terziario Avanzato)

 Turismo (Alberghi, Mense, Ristorazione Collettiva, Imprese di Viaggi e Turismo, Pubblici Esercizi, Stabilimenti Balneari) Servizi (Acconciatura ed Estetica, Amministratori di Condominio, Dipendenti da Istituti per il sostentamento del Clero, Colf, Farmacie, Imprese di Pulizia, Portieri, Studi Professionali, Terme, Vigilanza Privata)

Via Longhin, 117 Padova Tel. 049-8944211 - Fax 049-8944213 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. PEC : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per il Caaf chiamare il Centro Unico di Prenotazione tel. 0497808208


© All rights reserved. Powered by Cybcom.

Torna all'inizio